Fondazione Lavoro: da settembre un programma di formazione sulle politiche attive

Il cantiere delle politiche attive del lavoro, inaugurato nel settembre dello scorso anno dal d.lgs. n. 150 del 2015, è in continuo fermento.

Il cantiere delle politiche attive del lavoro, inaugurato nel settembre dello scorso anno dal d.lgs. n. 150 del 2015, è in continuo fermento. E' già in Gazzetta ufficiale lo Statuto dell'ANPAL, la nuova Agenzia Nazionale per le politiche attive del lavoro che dovrà guidare il nostro sistema di avvio al lavoro dei disoccupati, gestendo lo strumento universale dell’assegno di ricollocazione. 

Allo stesso modo tutti gli attori del mercato del lavoro stanno operando dei cambiamenti di strategia proponendo sperimentazioni di programmi e progetti che consentano di testare la “tenuta” della struttura sul nuovo modello delle politiche attive. In questo contesto si muove la Fondazione Consulenti per il Lavoro, incoraggiata dai risultati raggiunti nell’ultimo anno di gestione. 

La Fondazione ha, infatti, completato l’accreditamento nella quasi totalità dei sistemi regionali; inoltre i percorsi di accompagnamento al lavoro, realizzati dai Consulenti del Lavoro, per la prima volta superano le attivazioni di tirocini finanziati in Garanzia Giovani. 

Un dato che testimonia, ancora una volta, l’importanza dei Consulenti del Lavoro nel mercato del lavoro. Potenzialità che i vertici della Fondazione hanno deciso di sostenere con un massiccio e capillare programma di formazione, che partirà dal mese di settembre, per i colleghi che vorranno approcciarsi al tema delle politiche attive ponendo attenzione, in attesa di uno strumento nazionale, alle differenziazioni regionali.