Nuove opportunità per oltre 1600 studenti italiani

Sottoscritto l’8 giugno il Protocollo tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali,Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ed ENI

Sottoscritto l’8 giugno il Protocollo tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ed ENI, per promuovere la piena integrazione tra impresa e istituzioni scolastiche. Destinatari dell’iniziativa oltre 1.600 studenti italiani ed è basato sugli istituti dell’apprendistato e dell’alternanza scuola lavoro.  A seguito della firma dell’accordo - si legge sul sito del Ministero – il Ministro Poletti  ha posto in evidenza quanto "l'utilizzo parallelo degli istituti dell'apprendistato di primo livello e dell'alternanza scuola-lavoro rappresenta un caposaldo essenziale della collaborazione formativa tra scuola e mondo del lavoro e rende fortemente sinergici i provvedimenti legislativi della Buona Scuola e del Jobs Act".

Il protocollo si fonda su due tipologie d'intervento. In primo luogo, le parti avvieranno un'iniziativa rivolta a 135 studenti del quarto e quinto anno degli istituti superiori e dell'ultimo anno degli istituti di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) - valida per gli anni scolastici 2016/2017 e 2017/2018 - basata sul contratto di apprendistato di primo livello. In base all'intesa, le parti realizzeranno un programma formazione e lavoro presso alcuni siti Eni in Italia.In secondo luogo, le parti realizzeranno progetti di alternanza scuola-lavoro, per coinvolgere circa 1.500 studenti a livello nazionale. Sono previsti percorsi didattici in stage su temi organizzativi, tecnici e gestionali specifici di Eni; visite studio presso siti della socieyà; workshop per individuare le competenze personali necessarie per l'inserimento e l'integrazione nei contesti lavorativi; corsi e-learning e molto altro ancora.