MyANPAL: RILASCIATA LA FUNZIONALITA’ PER L’INCONTRO DOMANDA OFFERTA DI LAVORO NELL’AMBITO DEL REDDITO DI CITTADINANZA

Attiva nell'ambito del portale web MyANPAL, la nuova funzionalità "Domanda e offerta di lavoro"

Nella mattinata del 7 agosto, presso la sede dell’ANPAL di Via Fornovo, 8,  si è svolto con esito positivo il test appositamente organizzato per la Fondazione Consulenti per il Lavoro mirato a verificare la piena operatività della nuova funzionalità “Domanda e offerta di lavoro”, rilasciata in applicazione degli artt. 6 e 8 del D.L n. 4/2019 “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni” come modificato dalla Legge di conversione n. 26/2019, in attesa dello sviluppo (nell’ambito del SIUPL) del Sistema informativo del Reddito di cittadinanza.

L’applicativo, disponibile nel portale web MyANPAL, consente l’accesso a tre profili utente: a) profilo “Cittadino” che permette a tutti i cittadini, anche beneficiari del RdC, di inserire il CV in modalità autonoma e di ricercare una posizione lavorativa aperta; b) profilo “Azienda” che permette ai datori di lavoro di pubblicare e gestire direttamente le proprie vacancies; c) profilo “Operatore” che consente agli operatori dei CPI, alle Agenzie per il Lavoro autorizzate alla intermediazione e ai Patronati convenzionati di accedere a tutte le funzionalità previste per l’utente “Cittadino” e “Azienda”, oltre ad alcune funzionalità dedicate a supporto delle attività di matching.

La Fondazione Consulenti per il Lavoro, in qualità di Agenzia per il Lavoro autorizzata alle attività di intermediazione, ricerca e selezione del personale e ricollocazione professionale ai sensi dell’art. 6 del D.Lgs. 276/2003 e successive modificazioni, ha accesso alla nuova funzionalità con il profilo di “Operatore” potendo inserire e gestire a sistema, per il tramite dei Consulenti del Lavoro delegati, CV e posizioni aperte pubblicate per conto delle aziende.

Attraverso tale sistema, anche per il tramite degli operatori, i beneficiari di RDC pubblicano i propri profili (CV) mentre le aziende pubblicano le rispettive posizioni aperte (job vacancies) adempiendo agli obblighi previsti dall’art. 8 del citato D.L n. 4/2019, costituendo gli stessi condizioni imprescindibili ai fini dell’accesso agli sgravi contributivi previsti dalla norma nazionale da parte dell’azienda che assume (a tempo pieno e indeterminato, anche in apprendistato) il beneficiario di RDC. In caso di esito positivo del matching, è previsto che a sistema sia registrata la comunicazione obbligatoria di instaurazione del rapporto di lavoro; solo a seguito di tale registrazione, sarà possibile richiedere all’INPS l’incentivo per l’impresa che ha effettuato l’assunzione, secondo le istruzioni operative che saranno adottate dallo stesso istituto.

È aperto il confronto tra Fondazione Lavoro e ANPAL sui possibili sviluppi dell’applicativo nell’ottica di un utilizzo dello stesso più ampio a supporto delle attività di intermediazione e ricerca e selezione del personale.