SERVIZI E POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO - UN MODELLO PER IL FUTURO

Nell’ambito della ventitreesima edizione del salone della scuola, della formazione, dell’orientamento e del lavoro “Orientamenti 2018” organizzato dalla Regione Liguria e in corso a Genova fino a giovedì 15 novembre, si è svolto il convegno nazionale, a cura della Fondazione Consulenti per il Lavoro, dal titolo: Servizi e Politiche attive del lavoro - un modello per il futuro”.

Il convegno è stato aperto dalla Presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Genova, Luisella Delle Piane, che ha portato i saluti degli organi di categoria e ha auspicato una ancora più forte collaborazione tra le istituzioni locali, nazionali e gli operatori privati, sottolineando il ruolo fondamentale della Fondazione Consulenti per il Lavoro per l’erogazione di servizi per il lavoro di qualità anche in Regione Liguria.

La fattiva collaborazione tra la Regione Liguria e i Consulenti del Lavoro è stata sottolineata anche da Alessio Saso, responsabile centri per l’impiego della Regione, che durante il suo intervento ha illustrato lo stato di avanzamento del sistema di accreditamento regionale e le misure di politica attiva offerte dalla Regione con diversi strumenti operativi (dote lavoro, Garanzia Giovani, Piano per il Lavoro, etc.).

Questo insieme di opportunità e l’avvio del sistema di accreditamento regionale rappresentano per Saso un terreno di ulteriore collaborazione e sinergia tra le istituzioni e i delegati della Fondazione Lavoro.

Questo concetto è stato ribadito e ampliato dall’Assessore regionale al Lavoro, Giovanni Berrino, che nel corso del suo intervento ha sottolineato il valore aggiunto che la Fondazione Lavoro porta al sistema regionale delle politiche del lavoro. La capillarità della Fondazione e la qualità dei servizi offerti aiutano da un lato le istituzioni locali a comprendere meglio la dinamica reale del mercato del lavoro, dall’altro aiutano le aziende nella conoscenza degli strumenti e delle misure messe a disposizione dalla Regione.

L’Assessore Berrino ha poi approfittato della presenza del vertice della Fondazione per lanciare un appello alla categoria per supportare le istituzioni n una campagna valoriale sull’importanza del lavoro e dell’attivazione delle persone.

Vincenzo Silvestri, Presidente della Fondazione Consulenti per il Lavoro, ha aperto il suo intervento esprimendo soddisfazione per la grande collaborazione esistente tra i delegati presenti in Regione Liguria e le Istituzioni, come sottolineato dagli interventi precedenti. Il Presidente della Fondazione ha evidenziato che questa collaborazione e la panoramica delle misure regionali in atto devono essere un ulteriore stimolo per raggiungere traguardi più importanti e per aumentare la quantità e la qualità dei servizi per il lavoro offerti dalla Fondazione attraverso i propri delegati.

Il Presidente si è poi soffermato sull’importanza dell’accreditamento regionale per i delegati esplicitando la logica della “rete” in cui ciascun consulente del lavoro, anche non delegato o non accreditato, può svolgere un ruolo attivo nel processo di erogazione di misure di politica attiva rivolte all’inserimento al lavoro, vedendo riconosciute le attività svolte.

Da questo punto di vista, la Fondazione è di supporto ai delegati della Liguria che vogliono chiedere l’accreditamento regionale ma anche ai delegati che, anche senza accreditamento, vogliono approfondire la conoscenza delle misure regionali per svolgere un ruolo attivo nella “rete” messa a disposizione dalla Fondazione Lavoro.

A conclusione del suo intervento, il Presidente Silvestri ha accolto poi l’appello dell’Assessore Regionale sul tema dell’orientamento: la Fondazione Lavoro si occupa di politiche attive e ritiene che l’orientamento al lavoro sia la prima politica attiva nella vita di un individuo, soprattutto se fatta a scuola, anche con sistemi di alternanza scuola lavoro.