POLITICHE ATTIVE REGIONALI: COSA FARE

Scheda Politiche Attive

Se sei un Consulente del Lavoro Delegato di Fondazione Lavoro e sei interessato ad operare nell’ambito delle politiche attive regionali (compreso il Programma Garanzia Giovani), messe in atto dalle Regioni per promuovere l'occupazione e l'inserimento lavorativo, devi procedere secondo i seguenti passaggi.

PRIMO PASSO

Richiesta di accreditamento. Chiedi a Fondazione Lavoro quali sono i requisiti strutturali e professionali previsti nella tua Regione per accreditare il tuo Studio, come sede periferica della Fondazione, ad operare nei Servizi al Lavoro e a partecipare attivamente alla rete dei servizi per il mercato del lavoro, con particolare riferimento ai servizi di incontro fra domanda e offerta di lavoro ed ai bandi finanziati. In alcune Regioni (Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Molise, Sicilia e Umbria) sono previsti regimi di accreditamento particolari in cui è possibile attivare tirocini extra-curriculari finanziati senza essere accreditati. In altre Regioni (Puglia e Liguria), i Delegati di Fondazione Lavoro possono operare tramite ATI o ATS. In Campania vige un sistema di accreditamento nell’ambito del quale Fondazione Lavoro opera in convenzione con i Centri per l’Impiego.

SECONDO PASSO

Accesso agli Avvisi pubblici. Una volta conseguito l’accreditamento, sarà possibile accedere ai diversi Avvisi pubblici attivati nella Regione di riferimento per la promozione di specifiche misure di politica attiva. La sede accreditata potrà erogare i servizi richiesti dall’Avviso oggetto del contributo pubblico, assicurando il rispetto degli standard minimi previsti dalla normativa regionale vigente al fine di garantire la qualità delle prestazioni erogate.

TERZO PASSO

Gestione della misura. E’ responsabilità del Consulente Delegato gestire la misura oggetto del finanziamento pubblico assicurando adeguate modalità di informazioni e monitoraggio in merito all’andamento delle attività. Inoltre, ogni Delegato dovrà predisporre la documentazione ad evidenza della realizzazione delle misure secondo quanto previsto dalla normativa regionale e dall’Avviso pubblico di riferimento, e farla pervenire via e-mail a Fondazione Lavoro (secondo le modalità comunicate) ai fini della presentazione della rendicontazione alla Regione.

QUARTO PASSO

Remunerazione per i servizi erogati. Ottenuta la remunerazione dalla Regione, Fondazione Lavoro provvede, previa emissione di fattura, al trasferimento delle somme dovute ai Delegati che hanno realizzato le attività. Da tale importo Fondazione Lavoro trattiene una quota per i diritti di segreteria e per lo svolgimento delle attività poste a proprio carico. Attualmente, la quota trattenuta è pari al 14% della somma prevista.

Per informazioni sui tempi e le modalità di accreditamento e di accesso alle Politiche Attive Regionali, consulta il sito di Fondazione Lavoro www.fondazionelavoro.it e/o scrivi a: politicheattive@fondazionelavoro.it .