LO STRUMENTO SELFIEMPLOYMENT: A CHI E’ DIRETTO E QUALE FORMA DI FINANZIAMENTO EROGA

SELFIEmployment: la nuova formulazione.

Per accedere a SELFIEmployment nella nuova formulazione si può presentare domanda in forma di impresa individuale, associazione professionale o società costituita da non più di 12 mesi (purché inattiva), oppure in forma di impresa individuale o società non ancora costituita (da costituire entro 60 gg dall’eventuale provvedimento di ammissione al finanziamento).

Sono ammissibili le iniziative riferibili a tutti i settori della produzione di beni, fornitura di servizi e commercio, anche in forma di franchising. Sono esclusi i settori della produzione primaria in agricoltura, pesca ed acquacoltura, le lotterie, le case da gioco e le scommesse.

I giovani saranno accompagnati anche nella realizzazione dell’iniziativa imprenditoriale: a partire dall’accettazione del provvedimento di ammissione un apposito servizio di tutoring, erogato da Invitalia, accompagnerà il giovane nello sviluppo dell’attività di impresa.

Le domande di finanziamento, redatte in lingua italiana, devono essere compilate esclusivamente per via elettronica e firmate digitalmente, utilizzando la procedura informatica messa a disposizione sul sito internet www.invitalia.it.

Tramite un apposito Accordo con l’Ente Nazionale Microcredito, sarà fornito supporto alla predisposizione della domanda di accesso a SELFIEmployment mediante 60 sportelli dell’Ente presenti sul territorio nazionale.