Presentazione del portale internet dell’ANPAL - 29 novembre 2016

Il nuovo portale ANPAL

In occasione della conferenza stampa di presentazione del nuovo portale internet dell’ANPAL, svoltasi in data 29 novembre, il Ministro Giuliano Poletti, insieme al Presidente dell’ANPAL Maurizio Del Conte e al Direttore generale dell’Agenzia Salvatore Pirrone, ha annunciato la piena operatività della neonata Agenzia spiegando come il portale costituisca un tassello essenziale del percorso di definizione e implementazione di un sistema “nazionale” delle politiche attive; tale sistema, non si pone in competizione con i sistemi e le misure regionali ma punta ad uno sviluppo sinergico e complementare degli interventi.

Lo scenario attuale prevede misure di rafforzamento dei CPI a valere sul Piano nazionale per l’occupazione e sul PON Inclusione sociale, il rifinanziamento di Garanzia Giovani per l’anno 2017 con una dotazione complessiva di risorse pari a circa 690 Meuro (derivanti per 560 Meuro da un recente revisione delle risorse attribuite all’Italia dall’UE e per circa 130 Meuro dal rifinanziamento dell’Iniziativa per l’Occupazione Giovanile); l’avvio dell’assegno di ricollocazione quale prima misura di politica attiva a carattere nazionale per una disponibilità finanziaria pari a 210Meuro relativamente al periodo 2016 – 2017.

Il portale è accessibile da parte dei cittadini, delle aziende e degli operatori a diverso titolo coinvolti nell’attuazione delle misure di politica attiva e, sebbene oggi sia disponibile in una versione inziale con funzionalità limitate, costituirà lo strumento principale attraverso il quale saranno veicolati su tutto il territorio nazionale gli interventi e le misure di politica attiva promosse dall’ANPAL.

Da oggi, attraverso il portale, i cittadini possono rilasciare la DID on line e a breve sarà possibile fissare l’appuntamento con il CPI di riferimento o l’operatore prescelto, richiedere l’assegno di ricollocazione ed effettuare la profilazione, mentre gli operatori potranno presentare istanza di accreditamento.

L’ANPAL prevede di popolare l’Albo nazionale nei prossimi 15 giorni, attraverso una procedura che dovrebbe consentire la presentazione dell’stanza on line (la funzione del portale sembrerebbe essere già pronta, ma l’ANPAL sta definendo una circolare ad hoc). Una volta popolata la mappa degli operatori sul territorio sarà possibile partire a tutti gli effetti con la sperimentazione.

Secondo le regole fissate dall’ANPAL, la Fondazione dei Consulenti per il Lavoro rientra a pieno titolo nella sezione 1 dell'Albo nazionale come unico soggetto accreditabile tra quelli di cui all'articolo 6 del D.lgs n. 276/2003; compatibilmente con la piena funzionalità della procedura on line, Fondazione Lavoro è pronta a presentare istanza e avviare l’iter di accreditamento, che ci renderà presto operativi anche sull'assegno di ricollocazione.