La consulenza pensionistica: un’occasione da non perdere per i consulenti del lavoro

La richiesta di corsi sulla “consulenza pensionistica” da parte dei Consulenti del Lavoro continua ad aumentare. Il 16 e 17 novembre a Milano, presso l’Hotel SANPI , 25 colleghi provenienti da tutta la Lombardia frequenteranno il corso tenuto dal Dott. Giuseppe Romano per conto della Fondazione Lavoro.

Le ultime novità sulla previdenza, materia di cui sono tornati ad interessarsi Governo, Parti sociali e, di conseguenza anche gli organi di informazione, hanno fatto riemergere quello che è  un bisogno  sociale essenziale, anche se spesso sottovalutato, dei lavoratori: informarsi circa il proprio destino previdenziale.

Appare sempre più indispensabile e indifferibile, infatti, effettuare la stima della propria pensione futura in ragione della contribuzione pregressa, soprattutto da quando il sicuro e ricco sistema retributivo è stato soppiantato dal più avaro sistema contributivo.

Questo ha fatto sì che si sia aperto un nuovo filone di attività per i Consulenti del Lavoro: quello della consulenza previdenziale.

La consulenza pensionistica è difficile e delicata; in primis perché la materia previdenziale è composta dalla stratificazione continua e rapida di norme integrative, rettificative, se non quando totalmente innovative, e prevede la compresenza di una pluralità di sistemi; in secundis perché ogni volta è “nuova” rispetto alle altre, dato che ciascun lavoratore è portatore di una vita lavorativa e contributiva personale.

Per fare “consulenza pensionistica” è necessaria una dimestichezza con la materia previdenziale, quella certamente posseduta (solo) dal Consulente del Lavoro che quotidianamente si occupa di adempimenti contributivi e di attivazione degli strumenti a sostegno del reddito.

Perché perdere questa occasione di lavoro? E’ il momento giusto per fare anche di questa una competenza di categoria: è nostro il compito sociale di accompagnare, con la consulenza previdenziale, le persone durante l’intera vita lavorativa, supportandole e indirizzandole verso quelle scelte che consentiranno loro di ottenere una pensione dignitosa.

Da quando è stato promosso dalla Fondazione Consulenti per il lavoro, il percorso di formazione in consulenza previdenziale ha visto presenti ai vari moduli, organizzati su tutto il territorio, circa 300 colleghi delegati a cui si sono aggiunte ulteriori centinaia di partecipanti agli incontri di divulgazione. Per gli inizi del 2017 sono già stati programmati ulteriori corsi, al fine di fornire ai colleghi gli strumenti necessari per operare anche in questo complesso campo, ampliando i servizi offerti dai rispettivi studi.

In questo modo il consulente potrà seguire i Clienti, imprenditori e dipendenti, durante tutta la vita lavorativa consigliandoli al meglio anche per le scelte assicurative.

Per maggiori informazioni previdenza@fondazionelavoro.it