Debutta la newsletter di Fondazione Lavoro

Nei prossimi giorni partirà il nuovo servizio di Newsletter della Fondazione Consulenti per il Lavoro. Come saprai, gli ultimi sono stati mesi di lavoro intenso, che abbiamo utilizzato per preparare l’Agenzia per il Lavoro di Categoria alla “sfida” delle Politiche Attive: siamo partiti dalla modifica del logo, siamo passati dalla riprogettazione integrale del sito internet e, da ultimo, potenziato in termini qualitativi e quantitativi la struttura.

Di Mauro Capitanio

Nei prossimi giorni partirà il nuovo servizio di Newsletter della Fondazione Consulenti per il Lavoro. Come saprai, gli ultimi sono stati mesi di lavoro intenso, che abbiamo utilizzato per preparare l’Agenzia per il Lavoro di Categoria alla “sfida” delle Politiche Attive: siamo partiti dalla modifica del logo, siamo passati dalla riprogettazione integrale del sito internet e, da ultimo, potenziato in termini qualitativi e quantitativi la struttura.

A questo punto ci sentiamo pronti per partire con una serie di nuove iniziative utili a far percepire a tutti i Consulenti del Lavoro l’importanza di occuparsi anche della gestione delle politiche attive, sfruttando le potenzialità di una rete sul territorio di 28.000 potenziali punti operativi.

Il primo di questi strumenti è, appunto, NewsFL, una newsletter agile e gratuita che, grazie alla collaborazione con la Fondazione Studi, sarà recapitata nella casella di posta elettronica di tutti gli iscritti all’Ordine.

La newsletter quindicinale, dunque, diventa l’organo di informazione sulle politiche attive, conterrà, infatti, una serie di indicazioni, approfondimenti, interviste, consigli e modalità operative sul tema del momento, senza tuttavia trascurare gli altri servizi della Fondazione.

L’obiettivo è quello di farsi trovare pronti allo “start”, previsto per fine anno, dell’assegno di ricollocazione, la misura prevista dall’art. 23 del d.lgs. n. 150 del 2015, e che promette di rivoluzionare il sistema di reinserimento al lavoro dei disoccupati, tanto per i servizi pubblici per l’impiego che per quelli privati.

È questo infatti il nuovo ramo di attività su cui, a nostro avviso, devono cimentarsi i Consulenti del Lavoro; già oltre 100 Colleghi su tutto il territorio nazionale lavorano come “punti operativi accreditati” per la gestione delle politiche attive, svolgendo un importante ruolo sociale e, al contempo, potendo contare su notevoli  ritorni in termini professionali. 

L’obiettivo che ci siamo posti con NewsFL è proprio questo: accompagnare i colleghi verso nuovi traguardi professionali, soprattutto nel campo delle Politiche Attive, informandoli delle opportunità, formandoli sulle tecniche, seguendoli nelle procedure.