Il bonus occupazionale di Garanzia giovani: l’impatto della misura

Prosegue il consolidamento attuativo del bonus occupazionale di Garanzia giovani, ovvero della misura finalizzata a promuovere l’inserimento e la stabilizzazione occupazionale dei ragazzi attraverso la previsione di agevolazioni –diminuzioni del costo del lavoro – per le imprese che assumono

Prosegue il consolidamento attuativo del bonus occupazionale di Garanzia giovani, ovvero della misura finalizzata a promuovere l’inserimento e la stabilizzazione occupazionale dei ragazzi attraverso la previsione di agevolazioni –diminuzioni del costo del lavoro – per le imprese che assumono.

I dati al mese di settembre 2016 mostrano che le domande confermate e definitivamente ammesse al beneficio superano le 51mila e 700 unità. Le istanze confermate rappresentano il 63% delle istanze complessivamente presentate. Gli importi delle istanze confermate che ammontano ad oltre 182 milioni di euro hanno superato le risorse complessivamente programmate per la misura.In quasi tutte le Regioni gli importi corrispondenti alle istanze confermate hanno superato le risorse programmate a livello regionale.

Nel complesso il 90,4% delle assunzioni incentivate dal bonus sono a tempo indeterminato, con una tendenza crescente nell’utilizzo del bonus per l’apprendistato professionalizzante che riguarda il 38,1% delle istanze. Le assunzioni a tempo determinato rappresentano il 7,9%, con prevalenza della durata inferiore a 12 mesi. In alcune regioni le richieste delle imprese non sono state accolte per via dell’esaurimento dei fondi. Si tratta della dimostrazione di come una misura di politica attiva per essere efficace debba essere collegata a forme di incentivazione mirata per le imprese, ma anche di come questa connessione sia possibile e funzionale.