DOPO 10 ANNI: QUALI LE PROSPETTIVE DI CRESCITA PER LA FONDAZIONE LAVORO

Prospettive Future - Fondazione Lavoro

Nel corso della giornata per i 10 anni della Fondazione Consulenti per il Lavoro, svoltasi a Roma lo scorso 21 novembre presso l’Auditorium dei Consulenti del Lavoro, sono stati affrontati importanti temi legati all’esperienza fino ad oggi realizzata in termini di risultati raggiunti e possibili ambiti di ulteriore crescita.

A seguito dei saluti istituzionali, il Presidente Mauro Capitanio ha ricordato le principali tappe del percorso della Fondazione, dall’autorizzazione ministeriale ottenuta il 29 luglio 2007 sino all’anno 2016 che si è chiuso delineando uno scenario più che positivo.

Il 2017 registra, già al 30 settembre, oltre 2.000 iscritti, circa 330 sedi accreditate per la gestione dell’Assegno di Ricollocazione, oltre 100 sedi accreditate per l’erogazione dei servizi per il lavoro nell’ambito dei diversi sistemi regionali, con il superamento della previsione di bilancio 2017 per ricerca e selezione, tirocini formativi (extra-curriculari) e politiche attive del lavoro. In particolare, le politiche attive raggiungono (alla data del 30 settembre) quasi 2,9 Meuro di ricavi con una concentrazione in Campania (circa 1,3 Meuro), Lombardia (750 mila euro) e Sardegna (circa 225 mila euro). Il tirocinio si conferma quale principale strumento di inserimento in azienda, in particolare per i giovani, registrando una significativa percentuale di trasformazione/esito occupazionale alla conclusione del percorso formativo. Alla data del 30 settembre 2017, i tirocini attivati sono 21.245 con ricavi che superano il milione di euro.

I risultati della Formazione finanziata confermano il trend positivo di crescita, descritto per gli altri servizi della Fondazione. In particolare, la quota complessiva di 1.864 Aziende iscritte al conto formazione di Rete, con 14.203 dipendenti, generano un maturando annuo pari a circa € 568.000,00 ed una disponibilità economica per il 2018 di oltre 1 milione di euro.

I risultati raggiunti, pur confermando indubbiamente che la strada intrapresa è quella giusta, non costituiscono un traguardo bensì un punto di partenza per quel processo di cambiamento che porterà alla realizzazione della Fondazione Lavoro 4.0, come evidenziato dal Presidente Mauro Capitanio. Fondazione Lavoro 4.0 significa: digitalizzare e informatizzare per migliorare la qualità dei servizi, ridurre i tempi e avere a disposizione informazioni e statistiche in modo puntuale ed in tempo reale; intensificare la presenza della Fondazione e delle sedi dei delegati sul territorio attraverso il potenziamento della rete dei consulenti del lavoro, al fine di esprimere al massimo il potenziale della rete dei CdL nelle attività di ricerca e selezione del personale e di accompagnamento lavoro, dando la possibilità a tutti i colleghi di essere coinvolti, sebbene con ruoli e responsabilità differenti, nella gestione delle misure di politica attiva; rafforzare i rapporti con le Regioni nelle quali siamo accreditati e cercare di accreditarci in quelle dove non siamo presenti, completando gli accrediti regionali in Abruzzo, Marche, Provincia Autonoma di Trento, Umbria e definire gli stessi in Emilia Romagna e Liguria (dove la regolazione regionale di accreditamento e in dirittura d’arrivo); essere punto di riferimentoper tutta la categoria nella gestione delle politiche attive, al fine di riuscire a sfruttare e valorizzare tutte le iniziative messe in atto dalle istituzioni per promuovere l’occupazione e l’inserimento lavorativo, inteso sia come lavoro dipendente sia come auto impiego; potenziare l’offerta formativa per il tramite del nostro conto di rete; accreditarci alla formazione nelle Regioni in cui è possibile farlo; dare concretezza al progetto di alternanza scuola lavoro: un sistema di istruzione che fatica a dialogare con il mondo del lavoro, contribuendo ad abbattere il muro che esiste tra formazione e mondo del lavoro; pubblicizzare, far conoscere e valorizzare le buone pratiche realizzate dai colleghi nelle diverse Regioni, come nel caso del progetto “Sportello Lavoro” di San Teodoro, anche al fine di consentire la diffusione di modelli attuativi semplici ma di successo.

Nell’ambito di tale contesto, la Fondazione ha annunciato l’adozione per il 2018 di un nuovo sistema informativo (Fondazione Lavoro Laboratorio - FLLab) a supporto dei delegati nell’erogazione e nella gestione dei servizi nei diversi ambiti di intervento, ricerca e selezione, attivazione di tirocini formativi (tirocini extra-curriculari), assegno di ricollocazione e altre misure di politica attiva. FLLab sarà la piattaforma unica mediante la quale i delegati potranno gestire le attività e i servizi realizzati nell’ambito della delega secondo procedure e modalità semplificate e supportate dallo strumento informatico.

Di fondamentale importanza, nella definizione del percorso per il futuro, è lo scambio e il continuo confronto con i delegati come evidenziato dall’esperienza positiva dei gruppi di lavoro tematici che si sono svolti nel corso della giornata. Dal confronto con i delegati sono emersi diversi spunti e idee per migliorare e sviluppare ulteriormente i servizi. Di seguito, sono riportati alcuni dei possibili ambiti di sviluppo.

Ricerca e selezione – ambiti di sviluppo: strutturare un modello di business per un servizio attivo di proposta alle imprese/aziende dei profili dei potenziali candidati; adozione di uno strumento per la condivisione di profili professionali e annunci di ricerca nell’ambito della rete; formazione specifica per i delegati in materia di bilancio competenze e analisi del fabbisogno occupazionale; raccordo con gli altri canali di ricerca e selezione (ad esempio, infojobs); riconoscibilità del “brand” e di Fondazione Lavoro quale Agenzia per il Lavoro in grado di offrire un valido servizio per la ricerca e selezione del personale.

Politiche attive del lavoro – ambiti di sviluppo: adozione di specifiche procedure per la gestione e la rendicontazione attraverso il supporto del sistema informativo della Fondazione FLLab; formazione specifica relativa alla gestione delle misure promosse a livello regionale e nazionale anche con riferimento alla corretta implementazione dei portali in uso; individuazione a livello territoriale di un referente per il coordinamento dei rapporti con la Regione di riferimento e delle attività; rafforzamento della rete dei consulenti.

Tirocini formativi (extra-curriculari) – ambiti di sviluppo: informatizzazione delle procedure di attivazione dei tirocini per tutte le Regioni; sviluppo di una funzione specifica a supporto della gestione del tirocinio anche ai fini della raccolta e conservazione della documentazione del fascicolo; individuazione a livello territoriale di un referente per il coordinamento dei rapporti con la Regione di riferimento e delle attività; rafforzamento della rete dei consulenti; riconoscibilità del “brand” e di Fondazione Lavoro quale Agenzia per il Lavoro.

Formazione finanziata– ambiti di sviluppo: sviluppare il catalogo formativo con l’obiettivo di facilitare l’incontro tra la domanda formativa dell’Azienda Cliente del Consulente del Lavoro e l’offerta disponibile, con contenuti e strutture didattiche sintetiche necessarie per la progettazione e l’erogazione dei corsi di formazione; programmare incontri tecnici formativi con i Delegati ed i loro collaboratori incaricati per la gestione dello 0,30% delle Aziende Clienti; apportare alcuni miglioramenti procedurali, attraverso l’adozione di una procedura informatizzata che consenta di: rilevare i fabbisogni formativi aziendali, gestire il monitoraggio dei corsi con la relativa elaborazione della documentazione attestante l’avvenuta formazione, visualizzare il maturato 0,30% delle aziende con il relativo budget disponibile espresso in ore formazione.

L’evento ha rappresentato la prima esperienza di confronto diretto tra la Fondazione e i propri delegati segnando l’avvio di un percorso di confronto che sarà assicurato anche in futuro, al fine di condividere stati di avanzamento e indirizzi di sviluppo rispondenti agli orientamenti del mercato e alle esigenze effettive dei delegati in un’ottica di continuo miglioramento dei servizi.

Clicca qui per visualizzare gli interventi dei relatori.

Clicca qui per visualizzare il video "10 Anni Fondazione Lavoro".