REGIONE SARDEGNA: FONDAZIONE LAVORO A SUPPORTO DELLA CREAZIONE DI IMPRESA

Fondazione Lavoro tra i soggetti accreditati per l’erogazione di servizi di consulenza per lo start up di impresa e il trasferimento di azienda (ricambio generazionale).

Fondazione Lavoro è stata accreditata per l’erogazione di servizi a supporto dello start up di impresa e del ricambio generazionale nell’ambito dell’ “Avviso pubblico per il supporto alla creazione e allo start up d’impresa, con focus sulle donne: individuazione di soggetti qualificati professionalmente per l’erogazione di servizi sotto forma di voucher”.

L’intervento, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna a valere sul Programma Operativo Regionale Fondo Sociale Europeo 2014 – 2020 (Asse 1 - Occupazione) in complementarietà con la Misura 7 del Piano di Attuazione Regionale Garanzia Giovani, è rivolto ai disoccupati residenti in Sardegna di età superiore a 29 anni. Con una dotazione complessiva pari a circa 2,3Meuro, l’Avviso prevede l’erogazione di: (i) servizi di consulenza ex ante mirati alla costituzione di nuove iniziative di impresa (attività imprenditoriali o lavoro autonomo) o al trasferimento di azienda; (ii)servizi di consulenza ex post, successivi alla costituzione di un’impresa attraverso il finanziamento del Fondo Microcredito FSE, mirati allo start up e all’accompagnamento nella fase di avvio della nuova iniziativa imprenditoriale o del trasferimento di azienda, (iii) servizi di conciliazione vita-lavoro per un valore di 300mila euro mirati in particolare a favorire la partecipazione femminile (almeno pari al 49%).

Nell’ambito di tale intervento, Fondazione Lavoro è presente nelle aree di Cagliari, Carbonia e Sassari con un gruppo di esperti presenti sul territorio, che hanno aderito alla misura, con competenze specialistiche altamente qualificate necessarie ai fini dell’erogazione di servizi di consulenza adeguati (supporto nella definizione del progetto di impresa e di accesso al credito, consulenza in ambito amministrativo e del lavoro, consulenza fiscale, organizzazione gestionale, comunicazione e marketing), in grado di accompagnare i destinatari della misura nelle diverse fasi della creazione di impresa/trasferimento d’azienda (ricambio generazionale), dalla definizione del progetto di impresa e dall’accesso al credito, allo start up e alla definizione di una programmazione di medio-lungo periodo ai fini della sostenibilità del progetto imprenditoriale avviato.

Per ogni destinatario è previsto un importo massimo complessivo pari a 8.960,00 euro (per i servizi ex ante ed ex post), riconoscibile in base alle ore effettivamente erogate e adeguatamente documentate.

Tale intervento rappresenta per la Fondazione e per i consulenti del lavoro delegati un’opportunità per consolidare il proprio ruolo nell’ambito della consulenza aziendale per lo start up di nuove iniziative di impresa, confermando la versatilità della nuova figura del consulente del lavoro divenuto un punto riferimento nell’attuazione delle misure di politica attiva e per l’occupazione.